lunedì 1 febbraio 2010

L'Artista del mese

SALVADOR DALI'






Salvador Dali
Salvador Dali - Realistica Illusione (1904 - 1989) Dali, figlio di un notaio, nacque l’11. Maggio 1904 nella catalana Figueras (Spagna). Ben presto si comporto’ in modo strano e si dimostro’ incline alla brutalità contro gli animali,gli esseri umani e contro se stesso. Dall’altro lato mostro’ di avere talento pittorico, cosi che i suoi genitori lo mandarono da Ramon Pitchot, uno degli amici di famiglia che viveva in campagna. Dopo qualche tempo Dali ritorno’ nella sua città natale e frequento’ la scuola d’arte del Senor Nunez. Nel 1921 si reco’ a Madrid,dove fu ammesso ad un corso presso l’Accademia di San Fernando. Nel 1925 fu espulso dall’Accademia causa ribellione. Dopo il rientro a Figueras, fu arrestato dalla Guardia Civil e incarcerato per un mese, perchè sospettato di avere preso parte all’atmosfera di ribellione del paese. Poichè non si trovo’ alcuna prova di cio’,Dali fu rilasciato e si isolo’ partendo per un soggiorno solitario nel Mediterraneo. Da qui ritorno’ ancora una volta all’Accademia a Madrid e si dedico’ al Cubismo. Nel 1927 si reco’ a Parigi, dove conobbe Pablo Picasso ed il circolo dei Surrealisti che gravitava intorno a Joan Miro e André Breton. Gala, la moglie del poeta Paul Eluard,rimase accanto a Dali ; lui la elesse a sua musa, cosicchè risulta come soggetto di molti dei suoi quadri. Nel 1934 ci fu infine la rottura tra Dali ed i Surrealisti di Breton,che segno’ l’esclusione ufficiale di Dali dal movimento surrealista. Gli anni successivi Dali li trascorse in Italia, dove fu influenzato dalla pittura barocca e rinascimentale. Il periodo tra il 1940 e il 1948 lo passo’ con Gala negli USA, prima di rientrare a Port Lligat in Spagna e di convertirsi al cattolicesimo. Negli anni successivi si indirizzo’ verso uno stile classicista, che aveva per contenuto motivi religiosi. 30 anni dopo il primo incontro con Gala, la sposo’ nel 1958. Nel 1964 Dali fu premiato per la sua carriera e nel 1973 fu aperto il Museo-Dali a Figueras, sua città natale. Qui mori il 23 Gennaio 1989. Il Surrealismo illusorio di Dali gioca con un’eccessiva precisione di dettagli, che porta a mostrare come realistico il mondo dell’immaginario. © Hardy Schulz, Hamburg- Giada Trogliotti, Verona

Nessun commento:

Posta un commento