lunedì 31 ottobre 2011

Una dieta di sicuro effetto? ...

COMMEDIA DELL'ARTE E ODIN TEATRET... e poi...

Semplice, basta digiunare!



Rimedio certo ed efficace.
Al digiuno associare una intensa attività fisica, come, ad esempio, seguire un corso teatrale con Eugenio Barba e Julia Varley...
Sistemi consigliati.

Solo che dopo avere "assaporato" tre o quattro ore di laboratorio intensivo ti piglia una fame, ma una fame che mangeresti qualsiasi cosa! Persino una iguana del Mexico!
Dicono che sia saporita, questione di gusti.
Ponderiamo però che il digiuno è salutare, in molti casi può salvare la vita!
Come dire: in questa zona della terra c'è chi muore per la fame, e in quest'altra zona c'è chi vive per la fame!
Che strabilio!
Resto sempre affascinata dalla eterogeneità dell'umanità e della vita! Fortunatamente io vivo in quest'altra zona... fortunatamente?


Altro connubio sicuramente efficace è quello tra il consueto digiuno ed uno stage di commedia dell'arte, meglio se ci si concentra sul personaggio dello Zanni, oppure sul mitico Pantalone.





Entrambi richiedono una postura forzata con contrazione titanica della muscolatura addominale, dorsale, dei glutei, cosce, braccia, mani, gambe, collo, naso, bocca, orecchie... e denti!
Dopo sei talmente dolorante che difficilmente pensi al cibo, considerando che non potresti mangiare in nessuna delle posizioni abituali, tipo seduto a tavola, o allungato sul divano. Nemmeno in piedi riesci più a stare, cioè in postura eretta, poiché tendi ad assumere la posizione dell'homo erectus! Tutto passa dopo svariate sedute, e cioè quando i tessuti sono diventati totalmente elastici, che al posto dei nervi ci hai le molle e al posto dei muscoli le gigomme! E dopo è tutto un GIOCO! Un meraviglioso flusso di movimenti elastici e fluidi dove mente e corpo viaggiano indissolubili e occupano spazi e volumi in perfetta armonia. E ci si sente belli e invincibili.
Per davvero!
Una fatica che ripaga, certamente, ma come tutti gli esercizi fisici, non bisogna smettere mai definitivamente, altrimenti si torna come prima... peggio di prima: grassi, brutti e rigidi! Sopratutto rigidi mentalmente e ci si ritrova nuovamente stravaccati sul divano a mangiare patatine!
Insomma, il consiglio migliore per una dieta di sicuro effetto è: digiunate per salvarvi la vita, fate esercizio fisico per elasticizzarvi muscoli e tendini e, sopratutto, GIOCATE!!

sabato 22 ottobre 2011

Guglielmo Tell - Festival Internazionale di Regia Fantasio Piccoli



Note di Regia:


La visione di un Guglielmo Tell attuale mi ha tormentato. Difficile la scelta di una identità moderna, anche se lo spirito del personaggio e dell’opera è attualissimo. La difficoltà forse è stata, per me, dovuta alla confusione che crea l’opera evidentemente realista e storica, ma con un protagonista paradossalmente leggendario, non solo perché la sua reale esistenza non è certa, ma proprio perché le sue gesta rasentano il mito del moderno super eroe. Più personaggio eroico cinematografico che teatrale, a mio avviso, con doti invincibili e con superbe virtù sovraumane, che combatte per il popolo e la libertà. Un personaggio troppo ambizioso per le mie modeste capacità amatoriali.

Ho cercato di creare un Tell alla mia portata, che meglio aderisse alla mia visione dell’uomo “libero”, pur cercando di lasciargli l’identità che è sua prerogativa: esiste un solo Guglielmo Tell.

Dovendo lavorare su una parte specifica del copione, ho messo in evidenza, o per lo meno ci ho provato, il forte senso di libertà che la parte in questione mi ha ispirato. La voglia di libertà è un istinto primordiale, umano e non solo, e la prigionia può essere così frustrante che può condurre alla follia. E se non sono lacci e corde a tenere legati, ma reti invisibili fatte di pregiudizi e minacce e paure, allora, forse, la pazzia è l’unica maniera di essere veramente liberi.

È per questo che il mio percorso rappresentativo va dalla evasione alla carcerazione, ho scelto un percorso inverso.

Maria Adele

Festival di Regia Fantasio Piccoli 2011 - Selezione Territoriale Mesagne

http://www.facebook.com/?ref=home#!/event.php?eid=251849688200674&notif_t=event_invite

Giovedì 27 ottobre
Venerdì 28 ottobre
Sabato 29 ottobre alle ore 20.00
Luogo
TEATRO COMUNALE - MESAGNE
Creato da
Maggiori informazioni
Sabato 22 Ottobre - ore 11,30: Conferenza stampa di presentazione dell'evento, presso il Teatro Comunale di Mesagne.
Quest'anno i Registi partecipanti si confronteranno sul testo di Friedrich Schiller "Guglielmo Tell". Oltre alle Selezioni Territoriali Puglia, il Teatro Comunale di Mesagne ospiterà, 17-18-19 Novembre, la FINALE NAZIONALE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DI REGIA TEATRALE.

Concorso Letterario per opere edite IO SCRIVO


http://www.facebook.com/#!/event.php?eid=262361057112151

lunedì 1 agosto alle ore 0.00 - 24 ottobre alle ore 23.30
Luogo
Italia
Creato da
Maggiori informazioni
Apre i battenti un nuovo concorso indetto dal Blog “Il Giallista”, dedicato agli autori emergenti che hanno pubblicato o auto pubblicato la propria opera e che premierà il vincitore con la distribuzione. Si tratta di “IoScrivo”.
Per chi ha avuto la fortuna di vedere realizzato il proprio sogno, e cioè la pubblicazione del suo libro, si sarà presto reso conto di un problema impo...rtantissimo: la distribuzione, anzi, la mancata d...istribuzione. Molto spesso, infatti, le opere degli autori sconosciuti (o autopubblicate) si riescono a vendere soltanto tramite le librerie online. Sì, possono essere ordinate in tutte le librerie tradizionali, ma i tempi sono lunghissimi e non vi è la comodità di avere subito il libro disponibile.
A questo proposito, è nato “Io Scrivo”!
Un concorso che premierà il vincitore con la visibilità del proprio libro negli scaffali delle librerie aderenti alla nostra iniziativa. L’opera vincitrice, infatti,(ringraziando tutte le libreria che hanno già aderito, e quelle che presto lo faranno) sarà ospitata nelle librerie del nostro elenco. In questo modo, l’opera classificatasi al primo posto, avrà una maggiore possibilità di vendita e potrà essere notata e letta da un maggior numero di lettori.Per qualsiasi informazione potete contattarci al seguente indirizzo: igiallisti@virgilio.it
Qui, l’elenco delle librerie aderenti al concorso, che sarà aggiornato periodicamente. http://ilgiallista.blogspot.com/2011/07/elenco-librerie-concorso-ioscrivo.html

Di seguito, il Bando:

1) Il concorso è aperto a tutte le opere edite (anche auto pubblicate online con editori come ilmiolibro.it, boopen, lulu…) in lingua italiana;

2) Possono partecipare opere di tutti i generi, romanzi, saggi, biografie, raccolte di poesia, antologie di racconti.

3) Ogni autore può partecipare con un massimo di quattro (4) opere, e la quota di partecipazione è riferita ad ogni singolo dattiloscritto.

4) I partecipanti dovranno inviare una copia dell’opera (in formato cartaceo o digitale al seguente indirizzo e-mail: igiallisti@virgilio.it), con allegato dati anagrafici, indirizzo, numero di telefono, piccola biografia dell’autore e una sinossi dell’opera;

5) Le opere dovranno essere spedite entro il 24 ottobre 2011 (per i manoscritti inviati in formato cartaceo, per posta tradizionale, farà fede il timbro postale)

6) La quota di iscrizione, per ciascuna opera, è di € 10,00, relativa a spese di gestione.

7) Non vi è un alcun limite di battute.

Premio
Primo classificato

L’opera vincitrice sarà ospitata (in max 5 copie per libreria) in tutte o in alcune (a completa scelta dello scrittore) librerie aderenti all’iniziativa, con la formula commerciale conto vendita. Segnalazione sul blog "Il Giallista";
Esposizione permanente dell'opera nell'apposita vetrina Vincitori Concorso “IoScrivo”;

Secondo e terzo classificato:
Segnalazione sul blog "Il Giallista";
Segnalazione dell’opera alle librerie aderenti all’iniziativa.

Per partecipare, ricevere informazioni e inviare le copie
Scrivere a
igiallisti@virgilio.it

URLATE IN SILENZIO!

domenica 23 ottobre ore  20.00
Luogo
Abbazia S. Michele Arcangelo, Montescaglioso (MT) - Sala del Capitolo
Creato da
Maggiori informazioni
Proseguono le piccole parentesi letterarie nel centro storico di Montescaglioso.
Pippo Bellone, insieme alla Futura Compagnia SenzArte, ospita gli autori di "Urlate in silenzio", romanzo a sei mani che racconta di uno scrittore travolto in un incidente che finisce in coma vigile che non gli impedisce di riuscire a percepire la realtà anche fuori della sua stanza d'ospedale.
Vi aspettiamo!