lunedì 25 ottobre 2010

Maria Adele Popolo: Ritagli-atti Concorso per Corti Tatrali#links#links

Maria Adele Popolo: Ritagli-atti Concorso per Corti Tatrali#links#links

Ritagli-atti Concorso per Corti Tatrali

“Ritagli-atti”
CONCORSO PER CORTI TEATRALI
“PREMIO DEL PUBBLICO”
Giornata Mondiale del Teatro
Matera 27 Marzo 2011
BANDO di PARTECIPAZIONE
Unione Italiana Libero Teatro Regione Basilicata
Centro Studi U.I.L.T Regione Basilicata
Patrocini Richiesti:
Regione Basilicata, Provincia di Matera, Assessorato Provinciale al Turismo di Matera, Comune di Matera, Assessorato Cultura Comune di Matera, Conservatorio Statale di Musica E.R. Duni di Matera,
Organizza il CONCORSO NAZIONALE per CORTI TEATRALI
“Ritagli-atti”
Norme Generali:
Il Centro Studi della U.I.L.T. Basilicata in accordo con le finalità della Unione Italiana Libero Teatro, che opera dal 1977 su tutto il territorio nazionale come ottimo ed efficace strumento formativo e divulgativo della cultura teatrale, indice il concorso “Ritagli- atti” per corti teatrali, rivolto a tutte le compagnie amatoriali sul territorio nazionale iscritte regolarmente ad una Federazione (U.I.L.T, F.I.T.A e TAI)
Il lavoro proposto deve rappresentare spettacolo completo con numero di attori di massimo quattro e non può superare i 15 minuti.
Modalità di Partecipazione e Premiazione:
La partecipazione al concorso, richiede una quota di adesione per spese di gestione di € 10,00 da inviare insieme al materiale tramite assegno non trasferibile intestato a U.I.L.T Basilicata
-I corti verranno visionati da una commissione di esperti di teatro, che selezioneranno 6 finalisti i quali saranno invitati a rappresentare lo spettacolo il giorno 27 marzo 2011 in occasione della Giornata Mondiale del Teatro presso l’Auditorium del Conservatorio Duni di Matera.
-Sono ammessi spettacoli di autori italiani o adattamenti, della durata massima di 15 minuti a tema libero, editi o non editi con un numero massimo di 4 interpreti e con materiale scenico di poco ingombro e di facile rimozione, il tutto deve essere allestito e rimosso in pochi minuti, tra uno spettacolo e l’altro.
-L’organizzazione mette a disposizione dei partecipanti il materiale (illuminotecnica a disposizione 6 spot teatrali da 1000 w e 2 sagomatori da 500 w).
-Alle sei compagnie finaliste verrà dato un attestato di partecipazione e versato
un rimborso spese di € 100,00.
-Alla compagnia vincitrice verrà assegnato un ulteriore premio ed una targa.
-La proclamazione del vincitore avverrà solo ed esclusivamente da parte del pubblico presente in sala che esprimerà il suo giudizio con un voto da 5 a 10 su apposita scheda.
La proposta di partecipazione va inviata a mezzo posta alla
Direzione del Centro Studi UILT Basilicata via V. Bachelet, 7-75020 Nova Siri scalo (MT) ref. Dott. Maria Adele Popolo entro e non oltre il 30 gennaio 2011.
Il plico con dicitura esterna “Ritagli-Atti” deve contenere:
1) il testo del lavoro proposto cartaceo o anche su CD
2) Liberatoria al trattamento dei dati personali (scheda allegata);
2) il DVD dello spettacolo proposto;
3) dati legale rappresentante, indirizzo mail, curriculum vitae della compagnia;
4) scheda tecnica e artistica con interpreti e regia e musiche di scena.
5) fotocopia del certificato di iscrizione dell’anno in corso a una delle Federazioni Nazionali
6) 2 foto dello spettacolo proposto
7) Autocertificazione che il testo non è soggetto a vincoli di rappresentazione.
Le compagnie selezionate, verranno avvisate tramite una e-mail entro il 20 febbraio 2011 e dovranno dare conferma entro 5 giorni dal ricevimento della mail, per dare l’assenso all’evento del 27 marzo; così da permettere una ottima organizzazione ed una buona riuscita della manifestazione.
L' organizzazione non ha responsabilità, per mancata ricezione delle comunicazioni inviate, a causa di inesatta indicazione del recapito fornito dal concorrente, oppure per mancata o tardiva comunicazione del cambio dell'indirizzo indicato nei dati anagrafici, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito, né per eventuali furti, perdite, ritardi o danni durante il trasporto dei plichi contenenti i progetti. Il materiale inviato dai partecipanti non verrà restituito.
Per informazioni
Direzione del Centro Studi Basilicata Maria Adele Popolo
mariadelepopolo@teletu.it tel. 333/5035256
Presidenza della U.I.L.T Basilicata Davide Di Prima
basilicata@uilt.it tel. 338/6558965
Liberatoria
La Compagnia_____________________rappresentata da il/la
sottoscritto/a: Nome___________________ Cognome_________________
nato/a a ___________________________ il ________________________
e residente in _________________________Prov.___________________
invia/piazza___________________________N°____________________CAP_________________
Tel_______________________________Cell______________________
e-mail_____________________________
dichiara di accettare le norme del regolamento di Rassegna Corti Teatrali ed autorizza gli organizzatori a diffondere l’opera dal titolo
esclusivamente a fini culturali e non commerciali ( art.7 e 11 del decreto legislativo n° 196 del 30 giugno 2003) e di autorizzare il trattamento dei dati personali indicati nella scheda e
l’archiviazione nella banca dati della manifestazione.
DATA_______________________ FIRMA___________________________

venerdì 22 ottobre 2010

Festival Internazionale di Regia "Fantasio Piccoli"


FESTIVAL DI REGIA Fantasio Piccoli- selezioni regionali- MESAGNE 28-29-30 ottobre 2010.
In scena una piece tratta da "SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE" di William Shakespeare.
-Maria Adele Popolo! Merda ragazzi!!

La mia nota:

Difficile è capire cosa Shakespeare volesse evidenziare con questa commedia fantastica: le norme istituzionali troppo rigide dell’epoca rinascimentale, o l’incapacità umana di vivere la propria vita pienamente e liberamente?
Eternamente valida la legge della ‘circostanza’ quella legge che fa indossare all’uomo mille maschere a seconda del momento e del luogo, ma di notte, quando il sole tramonta e la realtà, dove regna la ragione, sembra meno delineata, sfocata e variabile, il sonno conduce per mano in un mondo magico, dove è il sogno a regnare. Nel sogno si può cambiare, trasmutare, amare, odiare e persino uccidere, nel sogno si può finalmente essere e realizzare desideri mai espressi e inappagati. La commedia è nella rappresentazione del sogno e delle illusioni ad esso legate che trova la sua attualità.
Ed è nella scena della trasmutazione che si coglie il senso della commedia. Uomo, bestia, chimera, fata, quale che sia la nostra natura è solo il sogno a svelarla.

Le ambiguità e gli equivoci della commedia sono elementi Shakespeariani, e sono meravigliosamente “cantati” dagli immaginari personaggi dell’opera in un linguaggio armonioso e ritmico, troppo perfetto e difficile per chi ha addirittura problemi con la lingua italiana! Questo spiega l’adattamento del testo e del linguaggio alle ‘nostre capacità’, ma, in fondo, che bella esperienza!

venerdì 15 ottobre 2010

Altri Sogni rivista digitale

C'è anche un mio racconto!
in uscita prossimamente

Redazione Altrisogni
Si è trattato di una selezione combattuta e ardua. Abbiamo ricevuto davvero molti racconti e ci abbiamo messo parecchio a vagliarli. Stiamo rispondendo a tutti, selezionati, rimandati e - purtroppo - anche ai respinti. A questi ultimi diciamo "non demordete! Insistete, create, scrivete... spedite!". Lo dice anche King con l'esempio del chiodo nella parte e delle lettere di rifiuto (se non sapete di cosa stiamo parlando, probabilmente leggere On Writing di King vi servirà come ottimo passatempo e per tutta una serie di eccellenti consigli di scrittura e composizione di trame... spiega anche la questione del chiodo!).

Bene, allora... eccoci. Ecco di seguito la selezione dei DIECI racconti che figureranno nel numero 2 di Altrisogni. Sono divisi solo per lunghezza (brevi e lunghi) e non per genere... ai lettori scoprire la natura delle diverse opere.


Racconti lunghi
La morte sa leggere, di Valentino Colapinto
Limbo, di Riccardo Falcetta
Il Cerchio, di Anna Giraldo
La ballata del mezzosangue, di Gabriele Lattanzio
Le notti in giardino, di Alfredo Mogavero

Racconti brevi
Errore di valutazione, di Francesca Angelinelli
La Venuta, di Matteo Cortini e Leonardo Moretti
Rosso, di Mirko Dadich
Succo di vita, di Maria Adele Popolo
Tanja Sartori, di La stanza di Miku